Quali sono gli effetti collaterali delle compresse di sale?

Le compresse di sale sono utilizzate per ricostituire i depositi di sodio all’interno del corpo. Il corpo ha bisogno di una certa quantità di sodio per funzionare correttamente. Quando si sudare, come durante l’esercizio fisico, o quando si perde una quantità eccessiva di liquidi, come quando si è vomito e ha diarrea, il corpo può perdere troppo sodio. Le compresse di sale possono ripristinare rapidamente ed efficacemente l’equilibrio. L’assunzione di compresse di sale può causare effetti collaterali, in particolare se si utilizzano in modo non corretto. Per questo motivo è importante consultare il medico prima dell’uso.

Alta pressione sanguigna

Quando prendi le compresse di sale, aumenta la quantità di sodio nel sangue. Ciò può causare anche la quantità di acqua nel sangue. La combinazione determina un aumento significativo del volume del sangue. Il cuore deve pompare più duro per fare il liquido extra, e questo fa sì che la pressione sanguigna aumenta. Ciò è particolarmente vero se si è sensibili al sodio o hanno problemi renali preesistenti. Estremamente alta pressione sanguigna può causare un ictus ed è considerata un’emergenza medica.

Ritenzione idrica

Se prendete troppe tavolette di sale o prendete uno quando non ne avete bisogno, potresti interrompere l’equilibrio acqua-sodio del tuo corpo, che può portare alla ritenzione idrica. Quando il tuo corpo trasporta troppo sale, tiene l’acqua che bevete nel tentativo di mantenere l’equilibrio. Se conservate una notevole quantità di acqua, i tuoi vestiti potrebbero non adattarsi bene e i gioielli possono diventare difficili. Di solito si può eliminare la ritenzione idrica aumentando temporaneamente l’assunzione di liquidi o utilizzando un debole diuretico, come la caffeina.

ipernatriemia

L’ipernatria è una condizione che si verifica quando i livelli di sodio nel sangue sono troppo alti. Questo è il problema più grave che l’abuso di compresse di sale può causare. L’ipernatria può variare da lieve a grave e comprende sintomi quali spasmo muscolare, irritabilità, irrequietezza, nausea e vomito. Nei casi gravi può verificarsi emorragia cerebrale, convulsioni, coma e morte. L’ipernatremia da moderata a grave deve essere trattata in un ambiente ospedaliero.

Effetti a lungo termine

Se si utilizzano compresse saline regolarmente per un lungo periodo di tempo, si ha maggiori probabilità di sviluppare l’ipertensione cronica o l’alta pressione sanguigna, che può portare a problemi cardiovascolari come attacchi cardiaci o arterie coronarie ostruite. Le compresse di sale aumentano anche la quantità di calcio che si espelle nelle urine, rendendo più inclini alla formazione di pietre del rene, secondo uno studio pubblicato nel 1993 nel “Journal of Urology”. Se sviluppi una pressione arteriosa cronica come risultato di frequente uso di compresse di sale, si possono verificare anche danno renale.