Gli effetti dei grassi in eccesso sul sistema cardiovascolare

Il sistema cardiovascolare, costituito dal cuore, dai polmoni e dai vasi sanguigni, è responsabile della fornitura di sangue e ossigeno a tutte le aree del corpo. Qualsiasi problema o malattia di questo sistema può portare a una serie di sintomi e malattie gravi. Mantenere questo sistema forte e funzionare correttamente richiede un esercizio regolare e una dieta sana. Ciò comprende l’assunzione di grassi perché i grassi in eccesso possono avere effetti negativi sul sistema cardiovascolare.

Panoramica

Il muscolo cardiaco è fondamentalmente una pompa che circola sangue in tutto il corpo. Il Texas Heart Institute afferma che i vasi sanguigni chiamati arterie forniscono sangue e ossigeno che vengono pompati dal cuore al corpo. Le arterie consegnano il sangue a navi più piccole chiamate arteriole, che poi si raggruppano in capillari. Dopo che l’ossigeno viene consegnato alle cellule, il sangue entra nelle venule, che alla fine si collegano alle vene. Le vene sono i vasi sanguigni che portano il sangue povero di ossigeno nel cuore. Per mantenere una buona salute, il muscolo cardiaco e tutti i vasi sanguigni devono essere in grado di fare il proprio lavoro.

Avvertenze

Le malattie comuni che possono influenzare il sistema cardiovascolare includono la malattia coronarica, l’aterosclerosi, l’ipertensione e l’insufficienza cardiaca, secondo l’American Heart Association. Queste malattie possono limitare la quantità di sangue e ossigeno che arrivano al cuore e al cervello e questo può portare ad un attacco di cuore o ad un ictus. Mentre l’età, la genetica, il sesso e l’etnia possono svolgere un ruolo nello sviluppo di malattie del sistema cardiovascolare, possono anche essere causate da un eccesso di grasso nel corpo.

tipi

Tutti i grassi non sono creati uguali. Alcuni sono chiaramente dannosi per il sistema cardiovascolare, mentre altri possono effettivamente essere buoni per questo, secondo la Harvard School of Public Health. I grassi non possono essere sciolti in acqua, perciò devono viaggiare attraverso il corpo con l’aiuto di vettori chiamati lipoproteine. Le lipoproteine ​​a bassa densità, o le LDL, aiutano il corpo a conservare e trasportare colesterolo e grassi. Le lipoproteine ​​ad alta densità, o HDL, aiutano il corpo a sbarazzarsi di colesterolo e grassi. Di conseguenza, i LDL sono considerati la cattiva lipoproteina in quanto possono consentire ai grassi di costruire ad un livello elevato nel corpo. Le HDL sono il tipo giusto perché aiutano a mantenere bassi i livelli di grasso e possono contribuire a proteggere il sistema cardiovascolare. L’obiettivo è ridurre i livelli di LDL e aumentare i livelli di HDL.

considerazioni

Troppo grasso nella dieta può causare l’aterosclerosi. L’aterosclerosi è una condizione in cui la placca formata da grassi, colesterolo e altre sostanze si sviluppa lungo le pareti dei vasi sanguigni. Questo rende i vasi sanguigni duri e stretti e limita la quantità di sangue e ossigeno che può fluire attraverso di essi. Con il tempo, questo può limitare l’approvvigionamento al cuore e al cervello e causare un attacco di cuore o ictus. L’aterosclerosi può esistere senza causare sintomi, e un attacco di cuore o ictus può essere il primo segnale di avvertimento della sua presenza. Tuttavia, quando i vasi sanguigni vengono colpiti e diventano più stretti, la pressione sanguigna aumenterà. Inoltre, il livello del colesterolo nel sangue può essere determinato attraverso un semplice test del sangue. La migliore difesa è di controllare frequentemente la pressione sanguigna e il livello del colesterolo per prendere problemi prima che i sintomi si verificano.

Prevenzione / Soluzione

Per prevenire la malattia, è importante monitorare e limitare il consumo di tutti i grassi. I Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie affermano che l’assunzione giornaliera totale di grassi che supera il 20-35 per cento dell’assunzione totale calorica è considerata troppo. Leggere le etichette e evitare grassi che sono solidi a temperatura ambiente aiuterà. Il consumo di grassi trans dovrebbe essere il più basso possibile. Cercare alimenti con grasso zero trans. I grassi saturi non devono costituire più del 10 per cento delle calorie giornaliere, poiché i livelli più elevati sono stati collegati alla malattia coronarica. Il colesterolo dovrebbe essere limitato a 300 milligrammi al giorno e quelli con malattie cardiovascolari dovrebbero consumare meno. Il resto del consumo giornaliero di grassi deve provenire da grassi insaturi.