Quali sono gli effetti collaterali di mangiare alghe?

L’alghe possono contribuire a migliorare il controllo dello zucchero nel sangue e ridurre i livelli di colesterolo, secondo uno studio pubblicato nel 2008 in “Nutrition Research and Practice”. Controllare con il medico prima di assumere supplementi di alghe o mangiare grandi quantità di alghe, Effetti e interagire con alcuni farmaci.

Alcune persone hanno effetti collaterali lievi o moderati quando prendono integrazioni contenenti alghe. In uno studio pubblicato in “L’American Journal of Clinical Nutrition” nel 2012 su supplementi di alghe e perdita di peso, alcuni partecipanti sono scesi a causa di dolori addominali, gonfiori, nausea e diarrea. Il dolore addominale tra il gruppo di trattamento è diminuito nel corso dello studio come persone si sono abituati al supplemento.

A seconda del tipo di alghe che si sceglie, potrebbe essere abbastanza elevato in iodio. Il livello di assorbimento superiore per iodio per adulti è di 1,1 grammi al giorno, ma alcuni tipi di alghe secche possono fornire gran parte di questo minerale come 4,5 grammi in una porzione di 1/4 di tazza. Troppo iodio potrebbe causare lo sviluppo di una tiroide allargata, chiamata gozzo, aumentando la quantità di ormone stimolante della tiroide che il tuo corpo produce. Può anche causare problemi cutanei, tra cui un eruzione cutanea simile all’acne, ed emorragie gastrointestinali, come nausea, diarrea e vomito.

Prestare molta attenzione al contenuto di sodio della tua alga, in quanto alcuni tipi o marchi possono essere alti nel sodio, il che potrebbe aumentare il rischio di alta pressione sanguigna e malattie cardiache. Ad esempio, una marca di alghe secche fornisce 312 milligrammi di sodio per 1/3-cup serving, che è il 13 per cento del valore giornaliero. I supplementi possono essere particolarmente elevati nel sodio – il supplemento utilizzato nello studio “AJCN” conteneva leggermente più di 1 grammo per dose, che utilizza due terzi del limite consigliato dell’Unione Americana di 1,5 grammi al giorno.

Se le alghe crescono in acque con elevati livelli di arsenico o di altri metalli pesanti, può assorbire questi metalli. Ottenere troppo di loro nella vostra dieta nel corso del tempo potrebbe essere mortale. Osservare i sintomi preliminari di avvelenamento da metalli pesanti, che comprendono intorpidimento, formicolio, debolezza, nausea e diarrea. Le alghe di Brown e le alghe nere chiamate Hijiki possono essere più contaminate, secondo il Consiglio europeo delle informazioni alimentari. Se acquisti supplementi di alghe, cercare quelli che sono stati testati e verificati per non essere contaminati da metalli pesanti.

La maggior parte dei farmaci non interagisce con l’alghe, ad eccezione dei diluenti del sangue, compreso il warfarin. Le alghe possono essere elevate nella vitamina K e molti diluenti del sangue interferiscono con le azioni della vitamina K. Aumenta l’assunzione di vitamina K e potrebbe anche essere necessario aumentare il dosaggio del farmaco affinché rimanga efficace.

Questioni gastrointestinali

Potenziale per la tossicità dello iodio

Alta contenuto di sodio

Contaminazione con metalli pesanti

Interazioni farmacologiche