I migliori cibi da mangiare se hai sarcoidosi

Sarcoidosi si sviluppa quando cellule anomale infiamma i polmoni. Questa infiammazione può anche influenzare il fegato, gli occhi e la pelle tra le altre parti del corpo. La perdita di peso, il dolore al torace, la febbre e la stanchezza sono alcuni dei possibili sintomi. Gli effetti della sarcoidosi sono solitamente lievi, ma la malattia può anche causare insufficienza renale e cardiaca. Alcuni alimenti possono aiutare a facilitare la condizione. Discutere tutte le scelte nutrizionali che fate connesse al trattamento della sarcoidosi con il medico.

Alimenti ricchi di antiossidanti

I ricercatori non hanno determinato ciò che provoca sarcoidosi, osserva l’Università di Maryland Medical Center. Poiché l’infiammazione delle cellule segna la malattia, gli antiossidanti possono proteggere le cellule che sono ancora in buona salute da simili danni. Gli antiossidanti neutralizzano i radicali liberi, le molecole che si verificano naturalmente durante la digestione, ma anche come conseguenza dell’esposizione alla radiazione e all’inspirazione del fumo di tabacco. Lasciato a correre amok, i radicali liberi possono danneggiare le cellule. L’Università di Maryland Medical Center consiglia di consumare fonti ricche di antiossidanti come bacche, pomodori, peperoni e altri frutti e verdure.

Magnesio

Mangiare cibi che contengono magnesio può compensare gli effetti della sarcoidosi sulle cellule in una certa misura sostenendo la funzione cellulare. Provate avocado, patate, mais, avena, soia, riso bruno e altre fonti di magnesio, raccomanda l’Università di Maryland Medical Center. Il magnesio facilita circa 300 funzioni corporee, secondo Memorial Sloan-Kettering Cancer Center. Il minerale è anche essenziale per una corretta prestazione delle cellule. I carichi elettrici di magnesio chiamati “ioni” alimentano gli enzimi che consentono alle cellule di trasmettere informazioni.

Olio d’oliva

Qualsiasi alimento che ti tiene in buona salute rafforza il tuo sistema immunitario, rendendo meno soggetto alla malattia. Nel caso della sarcoidosi, l’Università di Maryland Medical Center dice che alcuni ricercatori ritengono che un sistema immunitario mal funzionante è dietro i danni alle cellule. Gli acidi grassi dell’olio di oliva possono portare l’equilibrio al sistema immunitario in modo da guarire il proprio corpo invece di danneggiarlo. Cuocere con olio d’oliva e usarlo come condimento per insalate e verdure a vapore.

Curcuma

L’Università di Maryland Medical Center raccomanda tumerica per la sarcoidosi a causa delle sue proprietà anti-infiammatorie. Una zenzero relativa, curcuma è di solito utilizzato essiccato e macinato come spezia. La polvere di radice arancione ha un sapore terroso ed è comune nelle ricette asiatiche. La curcuma è disponibile anche come integratore alimentare. La curcuma può ridurre l’infiammazione cellulare, migliorando i sintomi. Ma il centro medico avverte anche che la curcuma può interagire negativamente con la medicina e può aumentare il rischio di emorragia. Discutere i possibili effetti collaterali con il medico prima di includere la curcuma nella vostra dieta.

C’è qualche speculazione che le tossine inalatorie potrebbero causare danni di cellule sufficienti a provocare la sarcoidosi, afferma l’Università di Maryland Medical Center. Anche se non dimostrato, non vi farà male a rimanere idratati, bevendo sei o otto bicchieri d’acqua al giorno. L’acqua scende le tossine dal tuo corpo e, quindi, può diminuire qualsiasi ruolo che la contaminazione dell’aria gioca nello sviluppo della sarcoidosi.

acqua