Qual è il rapporto di pancetta e creatinina?

Il rapporto BUN-creatinina è una misurazione del laboratorio di routine utilizzata dal medico per valutare la funzione dei reni. Viene calcolato dividendo la concentrazione BUN del siero per la concentrazione di creatinina sierica. Diverse condizioni che interessano i reni alterano questo rapporto in modo prevedibile prima di mostrare sintomi. Pertanto, è un rapporto utile quando si monitorono i cambiamenti sottili nella salute del rene.

Funzione renale

I reni sono in grado di sostenere danni significativi prima di mostrare sintomi clinici, come i cambiamenti nel volume o nel colore delle urine. Questo perché i reni sono composti da un’abbondanza di nefroni, che contribuiscono a produrre l’urina. Il numero di nefroni con i quali sei nato è molto maggiore del numero necessario per sopravvivere. Questo crea un ampio buffer per i danni renali, per cui, sebbene non si possano manifestare sintomi evidenti, i reni possono essere attaccati da un processo di malattia sconosciuto.

BUN

BUN sta per Sangue Urea Azoto. Questa molecola è un prodotto di rottura proteica ed è tipicamente presente nel sangue a una concentrazione stabile. Generalmente, la concentrazione BUN è correlata alla massa muscolare totale, in quanto i muscoli sono costantemente in corso di processi di rottura e ricostruzione, liberando proteine ​​ricche di azoto nel sangue. BUN è un prodotto di scarto, ma la sua escrezione non è controllata attivamente. La sua capacità di permeare le membrane ci permette di utilizzarla come misura del tasso di urina che scorre attraverso i nefroni.

La creatinina

La creatinina viene anche rilasciata nel sangue dal muscolo, ma le sue proprietà permettono al rene di gestirlo in modo diverso. I Nephroni sono capaci di reabsorbire attivamente e di secernere la creatinina. Misurando la quantità di cretinina nel sangue, il medico può valutare come i reni stanno gestendo questa molecola unica.

Differenti rapporti

Il rapporto tra BUN e creatinina nel sangue cambia in modo prevedibile quando diverse malattie influenzano il rene. Secondo Mayo Clinic, la variazione del rapporto BUN-creatinina può indicare spesso a un medico non solo che esiste un problema renale, ma anche circa dove si trova il problema.

applicazioni

Un normale rapporto BUN: creatinina è 15: 1, secondo la “Pathophysiology renale”. Quando il rapporto si avvicina a 20: 1, suggerisce un problema con il flusso sanguigno al rene, che può essere causato da condizioni come insufficienza cardiaca o shock. In alternativa, un rapporto BUN: creatinina 10: 1 suggerisce una malattia renale intrinseca, come la glomerulonefrite o la necrosi tubulare acuta.