Quali sono i pericoli del tè di senna?

Senna è un’erba che comunemente viene usata per trattare la costipazione. Infatti, la senna è approvata dall’Amministrazione degli Stati Uniti per l’alimentazione e la droga (FDA) per l’uso come lassativo nonprescription. Commonly found in tè e integratori, questa erba è anche un ingrediente in molti disintossicazione o tossine di disintossicazione. Poiché la senna stimola l’intestino a svuotare, i tè che contengono questa erba possono causare effetti collaterali gastrointestinali – con effetti collaterali potenzialmente pericolosi se usati a lungo termine, a dosi elevate oa persone con determinate condizioni mediche.

Effetti collaterali

Il tè di Senna è fatto dalle foglie della pianta di Cassia senna. Secondo l’Istituto Nazionale del Diabete e delle Malattie del Digestivo e del Rene, i componenti attivi di senna, noti come senna glicosidi e sennosidi, agiscono come irritanti all’interno della peristalsi che aumenta il colon o delle contrazioni muscolari degli intestini. Inoltre, questi componenti attivi mantengono più liquidi nell’intestino, ammorbidiscono i contenuti intestinali e stimolano l’intestino a svuotarsi. Quando la materia fecale si muove più rapidamente attraverso l’intestino, possono verificarsi sintomi come il gas, gonfiore, crampi e diarrea. Questi sono gli effetti collaterali più comuni del tè di senna – e la maggior parte dei lassativi.

Interazioni farmacologiche

Sono disponibili informazioni sull’interazione farmacologica sui lassativi senna, sebbene non sia il senna. Senna può causare disidratazione e bassi livelli di elettroliti, inclusi i livelli minimi di potassio pericolosi alla vita. L’uso di senna con diuretici o pillole d’acqua può rendere più bassi i livelli di potassio. Le proprietà stimolanti del tè di senna possono anche aumentare il rischio di effetti collaterali se si utilizza la digossina del farmaco del cuore e consumare questo tè insieme al coumadina più sottile del sangue potrebbe aumentare il rischio di sanguinamento. Altri effetti collaterali di farmaco sono noti, quindi discutere sempre l’uso di senna previsto con il medico. Senna non dovrebbe essere preso con altri lassativi, in quanto ciò può aumentare il rischio di effetti collaterali gastrici e disidratazione.

Controindicazioni

A causa del potenziale di Senna di causare effetti collaterali gastrointestinali, questa erba non deve essere utilizzata se si dispone di disturbi dell’intestino, tra cui la colite ulcerosa, la malattia di Crohn o le emorroidi. Evitare anche se avete dolori addominali, diarrea in corso o ostruzione intestinale. A causa della mancanza di studi umani controllati sull’uso di senna durante la gravidanza, questa erba deve essere utilizzata solo su raccomandazione del medico. L’uso a breve termine durante l’allattamento è considerato accettabile, secondo una dichiarazione di settembre 2001 pubblicata in “American Academy of Pediatrics”, ma verificare con il medico solo per essere sicuri che sia sicuro per l’uso.

Avvertenze

Se si utilizza il tè di senna o gli integratori per più di 10 a 14 giorni, i vostri intestini possono cominciare a dipendere da questa erba per avere movimenti normali dell’intestino. Tali uso a lungo termine o alte dosi di senna potrebbero anche causare uno squilibrio elettrolitico a causa di bassi livelli di potassio, debolezza muscolare, danni al fegato o problemi cardiaci. Mentre sono disponibili pochi dati su dosi sicure di tè di senna, le dosi tipiche raccomandate non sono più di due tazze di tè fritto al giorno. Inoltre, mentre la FDA ha approvato l’uso di senna come lassativo, questa agenzia non regolamenta il tè senna – incluse le sue linee di potenza, purezza e dosaggio. Prima di usare la senna come lattosio o un tè detoxico, parli con il medico per assicurarti che sia sicuro per te.